Il correttivo TEE in arrivo e le aspettative degli operatori

Il decreto che corregge il meccanismo dei certificati bianchi al momento è alla Corte dei Conti e si appresta ad entrare in vigore. Dovrebbe sanare gli squilibri del mercato dei Titoli di efficienza energetica: gli operatori sembrano vederlo come una soluzione valida, ma solo provvisoria.

ADV
image_pdfimage_print

Il decreto che corregge il meccanismo dei Titoli di efficienza energetica si appresta ad entrare in vigore.

Approvato dalla Conferenza Unificata lo scorso 9 aprile, è stato firmato dai ministri competenti, quello dello Sviluppo economico e quello dell’Ambiente e al momento è alla Corte dei Conti, che ha 60 giorni di tempo per la registrazione, che decorrono dal 15 maggio.

Al giudizio degli operatori sul provvedimento è dedicato un capitolo della nuova edizione dell’Energy Efficiency Report dell’Energy & Strategy Group del Politecnico di Milano, che sarà presentato il prossimo 5 giugno ma che QualEnergia.it ha potuto sfogliare in anteprima.

Apprezzato ma non risolutivo

Dall’indagine condotta dagli analisti …

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti