VIA postuma, la Corte europea spiega quando si può fare

La sentenza arriva a seguito di una controversia sul potenziamento di un impianto a biomasse nelle Marche. La valutazione di impatto ambientale postuma è possibile solo se non in contrasto con norme Ue e considerando impatto intervenuto.

ADV
image_pdfimage_print

La valutazione di impatto ambientale postuma è possibile, ma solo se non consente di aggirare le norma europee e se la VIA che regolarizza il progetto prende in considerazione non solo l’impatto futuro dell’impianto, ma anche quello provocato a partire dalla sua realizzazione.

Questo in sintesi quanto ribadito dalla Corte di giustizia europea in una recente sentenza (allegata in basso).

La domanda di pronuncia pregiudiziale …

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti