Mobilità sostenibile, altri 45 milioni di euro ai Comuni

  • 27 Ottobre 2017

Il Ministero dell'Ambiente finanzierà tutti i progetti presentati nell’ambito del programma sperimentale per gli spostamenti casa-scuola e casa-lavoro che prevedono attività come il bike e car sharing, il bike e car pooling, il piedibus, i buoni mobilità, programmi di educazione alla sicurezza stradale e di riduzione del traffico.

ADV
image_pdfimage_print

Il Ministero dell’Ambiente finanzierà con ulteriori 45 milioni di euro tutti i progetti presentati nell’ambito del programma sperimentale per gli spostamenti casa-scuola e casa-lavoro che prevedono attività come il bike e car sharing, il bike e car pooling, il piedibus, i buoni mobilità, programmi di educazione alla sicurezza stradale e di riduzione del traffico, dell’inquinamento e della sosta degli autoveicoli in prossimità di istituti scolastici e delle sedi di lavoro.

Questi fondi vanno ad aggiungersi ai 35 milioni già stanziati per coprire i primi 37 progetti presentati nell’ambito dello stesso programma.

Lo ha annunciato il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti durante la conferenza sulla mobilità sostenibile organizzata dall’ANCI.

Nel dettaglio dei nuovi interventi finanziati spiccano in particolare le città di Roma e Milano, che ricevono circa 3 milioni di euro ciascuna, rispettivamente per il progetto “MODOCIMER, Mobilità Dolce per la Città Metropolitana di Roma” per “Mobility4me” nel capoluogo lombardo.

Alla città di Bologna va 1 milione di euro per ‘Casa-lavoro: Piano per una mobilità meno inquinante’. Lo stesso importo va al comune di Genova per il progetto ‘Prince (PRemialità e INCEntivi per il cambiamento modale)’. A Venezia vanno 936mila euro per  ‘Moves (Mobilità sostenibile nel territorio Veneziano e nelle Scuole)’, un milione a Reggio Emilia per ‘Re-clacs – Reggio Emilia Casa Lavoro Casa Scuola’ e altrettanti per ”Mobilità sostenibile 2.0” per i Comuni di Cesena e Cesenatico. Circa 1 milione alla città di Marsala per il progetto ‘Muoviti bene che ti premio’ e 945 mila euro a Rieti per il progetto ‘A scuola ci andiamo da soli’.

A Parma vanno 520mila euro per il progetto ‘Parma mobilità sostenibile in azione’, 965mila euro a Carrara per ‘Le scuole di Massa e Carrara a basso impatto’, quasi un milione a Prato per ‘DeMoS (Didattica inclusiva e Mobilità Sostenibile)’, 652mila euro a Monza per ‘Mo.bi.scuo.la – Monza in bici a scuola e al lavoro’, 922mila a Brescia per ‘Move in Green’, 843mila euro a Varese per ‘Percorsi Sostenibili in Comune’, 850mila a Legnano per ‘L’alto milanese va in mobilita’ sostenibile’, 1 milione a Pavia per ‘Programma di mobilità sostenibile di Pavia e Comuni limitrofi’e  941mila euro a Jesi per ‘Il pedibus della Bassa Vallesina’.

Circa un milione è assegnato a Rimini per il progetto ‘Sicuri in bici e collegati alla città’, 962mila euro a Lecce per ‘Lecce più sicura in bici e a piedi’, 200 ìmila euro a Bisceglie per ‘La Città Si-Cura’, quasi 1 milione di euro alla Provincia di Belluno per ‘Verso una mobilità sostenibile in Dolomiti Unesco’.

E ancora: 1 milione a Vercelli per finanziare ‘Mobilità Smart Pulita e Intelligente (Mospi)’, altrettanti alla Provincia di Savona per ‘Distretto Smart Comunita’ Savonesi’ – Smart Mobility’ e 300mila euro al progetto dedicato ai percorsi casa-scuola e casa-lavoro del comune di Trieste. Infine 997mila euro al Comune di Siracusa per finanziare il progetto ‘S.C.G. Siracusa City Green’, 813mila euro a Messina per ’A scuola e al lavoro con il Tpl’ e 448 mila euro a Sciacca per ‘Mobilità Sostenibile Casa Scuola – Riduciamo l’inquinamento’.

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti