In moltissime pratiche di connessione, non avrebbe rispettato le disposizioni del TICA. Per questo E-Distribuzione, ex Enel Distribuzione, è finita nel mirino di un procedimento sanzionatorio, avviato dall’Autorità con una nuova determina (allegata in basso).

A seguito di verifiche ispettive effettuate tra il 4 e il 6 aprile 2017 presso la sede della distribuzione territoriale del gruppo per le reti in Puglia e Basilicata – si legge nel provvedimento – l’esame della documentazione acquisita ha evidenziato che …

Questo contenuto è riservato agli Abbonati a QualEnergia.it PRO
Seleziona una delle due seguenti opzioni:
Già abbonato a QualEnergia.it PRO?
Accedi subito a questo contenuto.
QualEnergia PRO