L’appello di GreenItalia per “Scala Mercalli”

  • 2 Settembre 2016

L'appello di GreenItalia assieme all'elenco dei primi sottoscrittori. Le adesioni saranno costantemente aggiornate. L'obiettivo è quello di portare la RAI a mantenere nel palinsesto televisivo il programma condotto dal climatologo Luca Mercalli.

ADV
image_pdfimage_print

Prosegue l’azione che GreenItalia ha messo in moto ad agosto a sostegno di “Scala Mercalli“, in opposizione alla scelta dei vertici della RAI di cancellare la trasmissione.

“Questa battaglia di cultura e civiltà – spiega GreenItalia – assume un ruolo ancora più importante nel quadro del terremoto del 24 agosto, visto che, per la prevenzione di simili catastrofi, anche climatiche, è essenziale l’informazione ambientale, quale chiave per diffondere la conoscenza circa i rischi e le soluzioni esistenti”.

“Abbiamo bisogno di un’informazione maggiore e migliore su questi temi, che devono diventare un patrimonio di conoscenza di tutti”, dichiara Monica Frassoni, co-presidente dei Verdi Europei.

“Siamo convinti che sia importante e doveroso garantire tanto un’ampia informazione, quanto un autorevole dibattito pubblico sulle opportunità e sulle soluzioni culturali, economiche e sociali che una decisa virata verso la sostenibilità può garantire a tutti noi. Soluzioni e opportunità che creano attività economiche e occupazione stabili e benessere diffuso, le sole in grado di traghettare il nostro paese fuori dalla crisi economica, ambientale e sociale in cui versa da troppo tempo”, aggiunge Annalisa Corrado, co-portavoce di Green Italia.

L’appello è pubblicato sul sito di GreenItalia assieme all’elenco dei primi sottoscrittori. Per aderire è necessario scrivere una mail a: [email protected].

Sempre nel mese di agosto, dopo l’annuncio sulla chiusura della trasmissione pubblicato su Facebook dal conduttore, Luca Mercalli, è stata lanciata un’altra petizione sulla piattaforma Change.org. Ad oggi i firmatari sono 10505.

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti