Impianti a rinnovabili, sentenza Tar: iter autorizzativi sono trasferibili a terzi

Gli iter autorizzativi per la realizzazione dei parchi eolici sono trasferibili a terzi. Lo afferma una sentenza del Tar di Bari, che ha cassato il provvedimento con cui la Regione Puglia aveva negato la cessione della titolarità di alcuni progetti.

ADV
image_pdfimage_print

Gli iter autorizzativi per la realizzazione dei parchi eolici sono trasferibili a terzi. Lo afferma una sentenza del Tar di Bari (allegata in basso), che ha cassato il provvedimento con cui la Regione Puglia aveva negato la cessione della titolarità dei progetti di Nextwind, società in liquidazione acquisita da Etirya (che fa parte dello stesso gruppo, Entropya Group).

Secondo il Tar, “la cessionaria Etirya può certamente agire sia nel procedimento amministrativo che in giudizio a tutela dell’interesse legittimo, ad essa ‘trasferito’ insieme alla relativa situazione legittimante patrimoniale“. Infatti, “a differenza di quanto accade nel rapporto concessorio, nel quale alla pubblica amministrazione deve riconoscersi uno specifico interesse alla qualità dell’aspirante concessionario, nell’ipotesi di autorizzazione l’amministrazione non è titolare di altro potere che quello di verificare la sussistenza in capo al richiedente il provvedimento autorizzatorio dei requisiti di legge“.

Di conseguenza, sottolineano i giudici baresi, “la Regione potrà, all’esito delle nuove attività istruttorie, eventualmente respingere o accogliere le istanze relative ai singoli progetti trasferiti, laddove ne ricorrano i presupposti; non è viceversa legittimo un diniego generalizzato del provvedimento richiesto (…) per il solo intervenuto trasferimento della situazione patrimoniale“.

La sentenza (pdf)

 

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti