Un futuro solare

  • 13 Giugno 2006

Se il mercato continuerà a crescere con la tendenza degli ultimi anni, entro il 2025 il fotovoltaico potrebbe coprire il 4 per cento della produzione mondiale di energia elettrica e il 30 per cento della crescita della domanda.

ADV
image_pdfimage_print

L’attuale incertezza sulla disponibilità delle fonti energetiche ha riacceso il dibattito sulle energie alternative. Fra queste, l’energia fotovoltaica ha un grande potenziale. L’energia che la Terra riceve dal sole é enorme. La questione é quanta di questa energia possa essere utilizzata dall’uomo senza un impatto significativo sull’ambiente e se possa essere impiegata in tempo per rispondere alla crisi energetica che stiamo vivendo.

La risposta é che anche con le tecnologie di oggi abbiamo abbastanza sole per fronteggiare il corrente fabbisogno energetico, e che la penetrazione dell’energia solare (termica e fotovoltaica) può raggiungere il 25% nel 2050 ed il 70% nel 2100. La veridicità di questo scenario dipende dalla possibilità di mantenere il costante abbattimento dei costi che si osserva da venti anni a questa parte, e dalla capacità dell’industria di sostenere la propria impressionante crescita. Perché il fotovoltaico mantenga fino in fondo le sue promesse, sono indubbiamente necessari ulteriori sforzi in ricerca e sviluppo, per migliorare l’efficienza delle celle già in commercio e commercializzare i dispositivi di nuova generazione.

L’articolo in allegato è apparso sul numero di maggio 2006 di “Le Scienze”, edizione italiana di Scientific American.

13 giugno 2006

Potrebbero interessarti
ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti