Skip to Content
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

Conto energia fotovoltaico: ecco le regole per il mantenimento degli incentivi

Il GSE pubblica il Documento Tecnico di Riferimento per il mantenimento degli incentivi, che definisce le regole per garantire la corretta gestione in efficienza degli impianti incentivati, nel rispetto della normativa vigente e illustra le modalità che gli operatori sono tenuti a seguire per salvaguardare il diritto agli incentivi.

A seguito della consultazione pubblica avviata il 23 febbraio 2015, il GSE pubblica il Documento Tecnico di Riferimento (di seguito DTR) per il mantenimento degli incentivi in Conto Energia, che recepisce le osservazioni e le proposte avanzate dagli Operatori e dalle loro Associazioni (allegato in bass0).

Il DTR definisce le regole per garantire la corretta gestione in efficienza degli impianti incentivati, nel rispetto della normativa vigente e illustra le modalità che gli Operatori sono tenuti a seguire per salvaguardare il diritto agli incentivi.

Inoltre, al fine di non superare il contingente di 6,7 miliardi di €/anno raggiunto il 6 luglio 2013, il DTR definisce un valore limite degli incentivi attribuibili a ciascun impianto che durante il periodo di incentivazione sia interessato da modifiche che comportino un incremento di producibilità, ferma restando la valorizzazione di tutta l’energia elettrica immessa in rete a condizioni di mercato.

Il documento descrive, infine, modalità e tempistiche di comunicazione al GSE delle modifiche apportate agli impianti incentivati, con riferimento anche agli interventi già conclusi prima della pubblicazione del DTR, nonché a quelli in corso di realizzazione.

Il Documento Tecnico di Riferimento per il mantenimento degli incentivi (pdf)