Un tempo, all’alba della rivoluzione solare, fioccavano le idee di “fotovoltaico a concentrazione”, cioè sistemi in cui la captazione della luce solare veniva affidata a specchi o lenti, che concentravano la luce su celle di silicio, raffreddate ad acqua o aria, per dissipare il calore in eccesso e aumentare l’efficienza. L’idea era quella di creare […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.