I singoli governi possono ridurre o eliminare gli incentivi alle fonti rinnovabili, stabiliti in precedenza, senza ledere il principio della certezza del diritto e quello di tutela del legittimo affidamento. Questo è il succo della sentenza appena pubblicata dalla Corte di giustizia Ue (allegata in basso) chiamata a esprimersi dal Consiglio di Stato italiano. La […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.