Il progetto cinese di costruire una serie di infrastrutture stradali, ferroviarie e marittime per collegare tutta l’Eurasia e l’Africa, la nuova “Via della Seta”, è stato presentato come un’occasione di pace e progresso per l’umanità, ma rischia di essere il colpo finale ad ambiente e clima. Nel 2013 il governo cinese presentò quello che si […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.