Dopo l’intervento a gamba tesa in Spagna e quello, meno traumatico, fatto in Italia con il Taglia-bollette, anche in Germania l’autoproduzione da rinnovabili, fotovoltaico in primis, è sotto tiro. Il ministero delle Finanze di Berlino sta infatti studiando l’introduzione di una tassa di 2,05 centesimi di euro a kWh sull’autoconsumo di elettricità da FV. La […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.