Le Regioni sono sì competenti a determinare e a quantificare la misura dei canoni idroelettrici, dovendosi ricondurre tale intervento alla materia di potestà concorrente «produzione, trasporto e distribuzione nazionale dell’energia». Non possono, però, adottare «criteri generali» per tale determinazione, essendo tale attività ascrivibile alla competenza esclusiva statale in materia di «tutela della concorrenza». Aspettando che […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO
Sei abbonato PRO? Accedi con le tue credenziali.
Non sei abbonato PRO? Scopri i vantaggi dell’abbonamento annuale e provalo gratis per 10 giorni o abbonati subito.