L’Italia sta ancora aspettando il suo primo parco eolico offshore, quello in corso di realizzazione nel porto di Taranto con un ritardo decennale a causa di intoppi legali e burocratici, mentre l’idea di sviluppare un impianto al largo delle coste riminesi è stata sommersa di critiche. Intanto il gruppo Toto, attraverso la società controllata Renexia […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.