Lo scorso maggio Terna aveva presentato un progetto pilota per l’accesso della domanda al mercato dei servizi di dispacciamento (MSD) (allegato in basso). Già subito dopo la pubblicazione della delibera Aeegsi sul tema, Terna aveva messo in consultazione un documento riservato alle Uvac (Unità virtuale abilitata di consumo), indicando così la strada alla soluzione dei […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.