Moduli FV cinesi nel mirino di Bruxelles. Quale futuro per i dazi antidumping?

  • 13 Luglio 2016

PRO
CATEGORIE:

Secondo la Commissione UE, tre società cinesi avrebbero violato l’accordo del 2013 sul prezzo minimo d’importazione. Intanto SolarPower Europe torna a chiedere l’abolizione delle barriere commerciali imposte tre anni fa, con una lettera inviata al commissario Malmström.

ADV

Da qualche anno, le misure antidumping dell’UE sui pannelli solari cinesi fanno discutere l’industria del settore, in Europa come in Cina. È giusto limitare l’importazione di moduli fotovoltaici? Alle imprese del Vecchio continente conviene davvero una politica di questo tipo? Abbiamo due elementi nuovi: da un lato, Bruxelles ha iniziato a investigare sulla presunta violazione […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO Sei abbonato PRO? Accedi con le tue credenziali.
Non sei abbonato PRO? Scopri i servizi dell'abbonamento annuale: provalo gratis per 10 giorni o abbonati subito.
ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti