Selezione di strategie locali di transizione anche energetica in Lombardia e Piemonte

CATEGORIE:

Fondazione Cariplo sostiene la redazione e attuazione di strategie locali per la neutralità climatica anche attraverso interventi energetici, offrendo servizi di tutoraggio, assistenza tecnica e contributi fino a 2 milioni di euro.

ADV
image_pdfimage_print

Fondazione Cariplo ha lanciato una call for ideas per selezionare partenariati da accompagnare nella definizione e realizzazione di Strategie di Transizione Climatica.

I destinatari del bando (allegato in basso) sono i partenariati costituiti da enti pubblici, enti gestori di aree naturalistiche ed enti privati no-profit, attivi nel territorio di riferimento della Fondazione: Lombardia e province di Novara e del Verbano-Cusio-Ossola in Piemonte.

La call si articola in 3 fasi. Durante la fase 1 verranno raccolte candidature che manifestino l’interesse a definire una successiva idea progettuale (fase 2). Questa idea sarà la base di partenza su cui poi costruire la Strategia di Transizione Climatica (fase 3).

Le candidature verranno selezionate in base a criteri prestabiliti, tra cui solide competenze ed esperienza in ambito climatico (es. transizione energetica) da parte del partenariato.

Le candidature selezionate accederanno a un servizio di tutoraggio (fase 1) a cura di consulenti selezionati dalla Fondazione, al termine del quale i partenariati saranno in grado di inviare le idee progettuali contenenti anche gli obiettivi quantitativi della strategia (ad es. riduzione tCO2 per singola azione, produzione di energia rinnovabile in MWh) e distinti tra quelli a breve termine e medio termine.

Le idee progettuali più meritevoli verranno selezionate in base a criteri specifici, come: la previsione di azioni per il miglioramento delle performance climatiche e ambientali dei sistemi produttivi agroalimentari (es. produzione di energia rinnovabile); il coinvolgimento attivo della comunità per l’efficientamento energetico degli edifici privati e per la condivisione della produzione di energia rinnovabile.

Le idee selezionate accederanno a un servizio di assistenza tecnica (fase 2), a cura degli stessi consulenti incaricati del tutoraggio, per la coprogettazione di una Strategia di Transizione Climatica a scala locale.

Ciascuna strategia operativa dovrà essere corredata da indicatori e prevederà azioni obbligatorie, tra cui:

  • revisione, armonizzazione e integrazione della strategia con gli strumenti di pianificazione del territorio (ad es. PAESC)
  • interventi per la costituzione e avvio di Comunità Energetiche Rinnovabili Solidali (CERS) con l’obiettivo di coinvolgere soggetti in condizioni di povertà o vulnerabilità
  • scelte di acquisto mirate alla sostituzione/abbandono delle fonti fossili (auto elettriche, pompe di calore, impianti fotovoltaici, etc.)

La strategia potrà, inoltre, prevedere azioni facoltative caratterizzate da un forte coinvolgimento degli stakeholder territoriali, anche tramite Partenariati Pubblico Privati, come:

  • efficientamento energetico degli edifici pubblici e privati, attraverso la costituzione di un One Stop Shop/Sportello Energia, oppure la partecipazione a uno sportello già esistente a livello sovracomunale, ecc.
  • interventi per la mobilità sostenibile
  • riduzione delle emissioni generate dalla gestione dei rifiuti in ambito urbano, periurbano nel bacino comunale o all’interno della comunità
  • riduzione delle emissioni generate da pratiche agricole.

Fondazione Cariplo valuterà le strategie redatte e sceglierà le migliori che riceveranno un contributo compreso tra 1.000.000 € e 2.000.000 € e non superiore al 60% dei costi totali di progetto (fase 3). Questo sosterrà la realizzazione di alcuni degli interventi individuati dalla strategia.

Il bando informa che sosterrà gli interventi di massimo tre strategie locali.

La scadenza per partecipare alla prima fase è fissata al 23 aprile 2024.

Per informazioni: Fondazione Cariplo

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti