Mobilità, recupero edilizio e sostenibilità: torna il premio “Comuni virtuosi”

L'iniziativa premia le buone pratiche delle amministrazioni comunali in ambito ambientale. Domande fino al 31 ottobre 2019.

ADV
image_pdfimage_print

Riparte il Premio nazionale “Comuni Virtuosi”, che premia le buone pratiche delle amministrazioni comunali in ambito ambientale, perché servano da esempio e si diffondano in tutta Italia.

Gli enti locali che vorranno presentare la propria candidatura hanno tempo fino al 31 ottobre 2019.

A renderlo noto è una nota sul sito del Ministero dell’Ambiente.

Chi può partecipare?

Al premio possono concorrere, con uno o più progetti, tutti gli enti locali che abbiano avviato politiche di sensibilizzazione, progetti, azioni e iniziative di sostegno alle “buone pratiche locali” dove l’aspetto della prevenzione sia prevalente e i progetti siano caratterizzati da un’accurata rendicontazione e misurazione dei risultati ottenuti e presentino elementi di novità e innovazione.

Come anticipato, il premio mira a riconoscere le attività virtuose di:

  • gestione del territorio (ad esempio progetti di cementificazione zero, recupero di aree dismesse, progettazione partecipata, bioedilizia, ecc.);
  • impronta ecologica della “macchina comunale” (efficienza energetica, acquisti verdi, mense biologiche, ecc.); di gestione dei rifiuti (economia circolare, raccolta differenziata porta a porta spinta con tariffazione puntuale, progetti per la riduzione dei rifiuti e riuso, ecc.);
  • mobilità sostenibile (car-sharing, car-pooling, trasporto pubblico integrato, piedibus, scelta di carburanti alternativi al petrolio e meno inquinanti, ecc.)
  • promozione di nuovi stili di vita più sostenibili (progetti per stimolare nella cittadinanza scelte quotidiane sobrie e sostenibili, quali: autoproduzione, filiera corta, cibo biologico e di stagione, sostegno alla costituzione di gruppi di acquisto, turismo ed ospitalità sostenibili, promozione della cultura della pace, cooperazione e solidarietà, disimballo dei territori, diffusione commercio equo e solidale, autoproduzione, finanza etica, ecc.).

Premiazione

La Cerimonia di premiazione avverrà nel corso di un incontro pubblico che si terrà a Crema (CR) sabato 14 dicembre 2019, a partire dalle ore 15, presso la Sala Pietro da Cemmo – Museo Civico Cremasco.

Il Comune vincitore potrà ospitare gratuitamente nel proprio territorio il monologo teatrale “Evoluzione. Riflessioni postume di un Australopiteco”, prodotto dallo sponsor Achab Group.

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti