Impianto FV con ombreggiamento? La soluzione degli inverter di stringa SMA con sistema integrato

CATEGORIE:

Uno studio della University of Southern Denmark risponde alla domanda: "meglio gli ottimizzatori di modulo oppure un’ottimizzazione del rendimento integrata?" La seconda soluzione è stata la scelta SMA.

ADV
image_pdfimage_print

Ottimizzatori di modulo oppure inverter con ottimizzazione di rendimento integrata?

È una domanda che si pongono i tecnici specializzati prima dell’installazione di un impianto fotovoltaico, soprattutto se sono presenti problemi di ombreggiamento.

Uno studio della University of Southern Denmark (SDU) (The Impact of Optimizers for PV Modules) ha rilevato che dotando un sistema fotovoltaico di moderni inverter di stringa, nella maggior parte dei casi è possibile ottenere rendimenti più alti rispetto a un sistema equipaggiato con tradizionali ottimizzatori di modulo. Grazie alla riduzione del numero di componenti elettrici, inoltre, diminuisce la possibilità che si verifichino avarie, si riducono i tempi di installazione e si semplificano costi e manutenzione.

“Per lo sviluppo dei nostri inverter abbiamo puntato sin dall’inizio su funzioni completamente integrate. SMA ShadeFix è una soluzione software digitale integrata che ottimizza il rendimento energetico complessivo degli impianti fotovoltaici. È migliore delle soluzioni hardware tradizionali per l’ottimizzazione dei rendimenti degli impianti fotovoltaici”, ha spiegato Nick Morbach, Executive Vice President Business Unit Home and Business Solutions di SMA.

“Lo studio della SDU dimostra ora che il nostro approccio è quello giusto. Gli innovativi inverter di SMA dispongono di tutte le funzioni di cui i nostri clienti hanno bisogno e aumentano notevolmente il rendimento degli impianti fotovoltaici. Diventa superflua l’installazione di componenti supplementari anche in presenza di moduli ombreggiati e si riduce di un fattore 30 la quantità di componenti elettronici impiegati rispetto a un impianto equipaggiato con ottimizzatori di modulo. Ciò si ripercuote in maniera estremamente positiva sull’affidabilità, la sicurezza dell’impianto fotovoltaico e sull’ambiente.”

Gli inverter di stringa SMA sono sviluppati in modo da disporre già di un sistema di ottimizzazione del rendimento molto efficiente. Gli inverter hanno raggiunto una efficienza di conversione molto elevata e nel caso di SMA l’efficienza MPPT è superiore al 99%.

La soluzione software SMA Shadefix trova in modo affidabile il punto con la massima potenza attualmente disponibile, il cosiddetto Maximum Power Point (MPP), in corrispondenza del quale è in grado di erogare la massima potenza possibile.

“Solo negli impianti fotovoltaici con forti ombreggiamenti si possono ottenere valori migliori utilizzando in maniera selettiva ottimizzatori di modulo”, spiega W. Toke Franke, professore associato presso la University of Southern Denmark.

“Gli impianti FV equipaggiati con ottimizzatori di modulo, tuttavia, sono più soggetti al rischio di avaria. L’aumento del numero di componenti nell’impianto implica un numero maggiore di connettori e comporta, quindi, un maggiore rischio di avarie di sistema e di incendio. Nel complesso, lo studio contraddice quindi l’idea generale che utilizzando gli ottimizzatori sia possibile ottenere maggiori rendimenti energetici; dimostra, invece, che solo in pochi casi l’utilizzo di ottimizzatori migliora le prestazioni del sistema”, conclude Franke.

Per informazioni: Inverter di stringa SMA con sistema integrato di gestione dell’ombreggiamento

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti