Governo, chi sono i sottosegretari all’Ambiente e alla sicurezza energetica

CATEGORIE:

Confermata Vannia Gava, già al ministero con Cingolani. Intanto al ministero della Cultura arriva il paladino anti-eolico Sgarbi.

ADV
image_pdfimage_print

Viceministra all’Ambiente e alla sicurezza energetica, ex MiTE, è la leghista Vannia Gava, che ricopriva già il ruolo con Cingolani nel governo Draghi. Altro sottosegretario allo stesso ministero è Claudio Barbaro, di Fratelli d’Italia, che apparentemente ha poca esperienza nel settore.

Tra i sottosegretari dei ministeri importanti per il settore dell’energia pulita, spicca poi il nome di Vittorio Sgarbi, promotore di diverse campagne contro le rinnovabili “in difesa del paesaggio”, nominato al ministero della Cultura, dicastero che come noto in questi anni è stato tra i maggiori ostacoli allo sviluppo di impianti Fer.

Questi alcuni degli highlight sui viceministri e i sottosegretari del nuovo governo Meloni, che proprio mentre scriviamo stanno giurando (lista completa in basso).

La conferma di Gava sembra proseguire la scelta di continuità del Governo per il ministero che fu della Transizione ecologica e ora è dell’Ambiente e della sicurezza energetica. Ad affiancare il ministro Pichetto Fratin, che non si può definire un esperto della materia, Meloni ha infatti voluto l’ex titolare del dicastero Cingolani.

Nata a Sacile, in provincia di Pordenone, Vannia Gava, iscritta alla Lega Nord dal 1994, è stata assessore all’Ambiente, dal 2009, e poi vicesindaco, dal 2014 al 2018, nel piccolo comune natale, prima di essere eletta nel 2018.

Dopo aver ricoperto il ruolo di sottosegretario per l’Ambiente e la tutela del territorio e del mare nel Governo Conte I (fino al 5 settembre 2019), da febbraio 2021 è tornata al ministero, ora della Transizione ecologica con il governo Draghi. Dopo essere stata rieletta alla Camera lo scorso 25 settembre 2022 da ieri, 31 ottobre, è viceministro.

Non sembra invece avere alcuna esperienza né di governo né sui temi di ambiente ed energia l’altro sottosegretario nominato al MASE, Claudio Barbaro. Romano, classe 1955, Barbaro negli anni ‘90 è stato consigliere comunale prima per il MSI e poi per Alleanza nazionale, per poi approdare alla Camera nel 2008 con il Popolo delle libertà.

Nel 2015 Barbaro aderisce ad Azione Nazionale di Gianni Alemanno, che nel 2017 confluirà nel Movimento Nazionale per la Sovranità, e, grazie all’accordo elettorale tra il suo partito e la Lega, alle politiche del 2018 viene eletto al Senato. A ottobre del 2020 abbandona la Lega in disaccordo con il partito per le sue posizioni sull’associazionismo sportivo e a dicembre del 2020 passa Fratelli d’Italia.

Candidato alle politiche del 2022, Barbaro non è stato rieletto, ma la coalizione di Meloni ha deciso comunque di nominarlo sottosegretario. Non certo per il suo attivismo sui temi energetici: laureato in giurisprudenza, Barbaro nella sua carriera sembra essersi occupato unicamente di sport e associazioni sportive ed attualmente è Presidente dell’ASI – Alleanza Sportiva Italiana oltre che Membro della Giunta Comitato olimpico nazionale italiano.

Qu ostto la lista completa della nomine,  18 posti sono andati a Fratelli d’Italia, 11 alla Lega, 8 a Forza Italia e 2 a Noi moderati. Tra i viceministri scelti, due sono donne e sei gli uomini. Tra i sottosegretari, 11 sono donne e 20 gli uomini. Nel complesso ora la squadra dell’esecutivo conta 64 persone compresa la premier, uno in meno rispetto al tetto di 65 stabilito per legge.

Presidenza del Consiglio

  • Giovanbattista Fazzolari (attuazione del programma di Governo)
  • Giuseppina Castiello, Matilde Siracusano (rapporti con il Parlamento)
  • Alessio Butti (innovazione tecnologica)
  • Alberto Barachini (informazione ed editoria)
  • Alessandro Morelli (coordinamento della politica economica)

Esteri e cooperazione internazionale

Edmondo Cirielli (Viceministro), Giorgio Silli, Maria Tripodi

Interno

Wanda Ferro, Nicola Molteni, Emanuele Prisco

Giustizia

Francesco Paolo Sisto (Viceministro), Andrea Delmastro Delle Vedove, Andrea Ostellari

Difesa

Matteo Perego, Isabella Rauti

Economia e finanze

Maurizio Leo (Viceministro), Lucia Albano, Federico Freni, Sandra Savino

Imprese e made in Italy

Valentino Valentini (Viceministro), Fausta Bergamotto, Massimo Bitonci

Ambiente e sicurezza energetica

Vannia Gava (Viceministro), Claudio Barbaro

Agricoltura e sovranità alimentare
Luigi D’Eramo, Patrizio Giacomo La Pietra

Infrastrutture e mobilità sostenibili

Galeazzo Bignami (Viceministro), Edoardo Rixi (Viceministro), Tullio Ferrante

Lavoro e politiche sociali

Maria Teresa Bellucci (Viceministro), Claudio Durigon

Istruzione e merito
Paola Frassinetti

Università e ricerca

Augusta Montaruli

Cultura

Lucia Borgonzoni, Gianmarco Mazzi, Vittorio Sgarbi

Salute

Marcello Gemmato

 

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti