Efficienza energetica e rinnovabili nell’accordo Anima-Enea

L'agenzia per le nuove tecnologie e l'associazione confindustriale realizzeranno assieme studi e formazione su fonti innovabili ed efficienza energetica.

ADV
image_pdfimage_print

Anima, organizzazione industriale di Confindustria che rappresenta le aziende della meccanica,ed Enea faranno formazione ed eventi sulle rinnovabili e l’efficienza energetica, ma anche studi, analisi, pubblicazioni sui temi energetici, tenendo in considerazione i target di decarbonizzazione al 2050 e la sostenibilità economica, con l’obiettivo di favorire la valorizzazione e la competitività dell’industria nazionale.

Lo prevede l’accordo quadro tra l’associazione confindustriale e l’ente pubblico appena firmato. Con l’accordo – spiega una nota congiunta – le due realtà si impegnano a promuovere l’uso efficiente e sostenibile delle risorse nei processi produttivi, anche tramite la diagnosi delle risorse, l’introduzione di nuove tecnologie e vettori per la decarbonizzazione, tra cui l’idrogeno.

In particolare, si intensificheranno le iniziative congiunte finalizzate a diffondere best practice nel settore dell’efficienza energetica, delle fonti rinnovabili e delle tecnologie per la decarbonizzazione.

Tra i campi in cui Enea ed Anima collaboreranno si citano solare a concentrazione, fotovoltaico, accumulo elettrochimico e termico, power to gas, produzione, trasporto/distribuzione e uso dell’idrogeno, smart grid e mobilità sostenibile.

Sono inoltre previste analisi di scenario con riferimento al settore dei materiali e in particolare 3D printing metallico e saldatura; sistemi trattamento acque, efficientamento sistemi di depurazione acque reflue; uso efficiente e sostenibile delle risorse (materie prime, risorsa idrica, sostanze chimiche, biorisorse, etc.) nei processi produttivi, diagnosi delle risorse e simbiosi industriale e impianti di trasformazione alimentare.

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti