AGGIORNAMENTO: l’Avviso pubblico (allegato in basso) è stato adottato.

Il Ministero della Transizione Ecologica mette a disposizione 320 milioni di euro per finanziare la transizione energetica negli edifici pubblici.

È stato firmato il 3 ottobre scorso – dal Direttore Generale della Direzione Incentivi Energia – l’avviso pubblicoComuni per la Sostenibilità e l’Efficienza energetica – C.S.E. 2022” che prevede il finanziamento di progetti di efficienza energetica e produzione di energia da fonti rinnovabili negli edifici delle Amministrazioni comunali, attraverso l’acquisto di beni e servizi tramite il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA).

La misura sostiene gli investimenti dei Comuni dell’intero territorio nazionale attraverso il finanziamento di:

  • impianti fotovoltaici
  • impianti solari termici
  • impianti a pompa di calore per la climatizzazione
  • sistemi di relamping
  • chiusure trasparenti con infissi e sistemi di schermatura solare
  • generatori di calore.

La dotazione complessiva di 320 milioni di euro è a valere sull’Asse “REACT – EU” del Programma Operativo Nazionale (PON) “Imprese e competitività” 2014-2020.

Una quota pari al 50% delle risorse è riservata agli interventi di efficientamento energetico e di produzione di energia da fonti rinnovabili su edifici situati nei territori delle Regioni del Mezzogiorno: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Il finanziamento sarà concesso nella forma del contributo a fondo perduto fino al 100% dei costi ammissibili secondo una procedura a sportello che prevede la semplificazione degli adempimenti burocratici sia per la procedura di acquisto sia per concessione ed erogazione del finanziamento.

Lo sportello sarà aperto dal 30 novembre 2022, sino a esaurimento della dotazione finanziaria, e comunque non oltre il 28 febbraio 2023.

Per informazioni: MiTE