È stato posticipato al 31 marzo 2017, il termine ultimo entro il quale poter presentare domanda di mutuo per interventi di miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici della Valle D’Aosta.

Lo spostamento della deadline, precedentemente fissata al 28 febbraio, è stato reso noto dall’Assessorato delle attività produttive, energia e politiche del lavoro della Regione.

L’agevolazione è riservata a:

  • proprietari e/o comproprietari dell’edificio oggetto di intervento;
  • proprietari e/o comproprietari in regime di condominio dell’edificio oggetto di intervento;
  • titolari di altro diritto reale sugli edifici oggetto di intervento, purché legittimati all’esecuzione dell’opera;
  • condominii rappresentati dall’amministratore condominiale regolarmente nominato e appositamente autorizzato dall’assemblea dei condomini dell’edificio oggetto di intervento.

Con una deliberazione approvata il 13 maggio scorso, la Giunta regionale ha inoltre specificato che possono presentare richiesta anche i soggetti che, pur avendo iniziato la realizzazione di interventi di recupero edilizio, non hanno ancora provveduto all’esecuzione delle opere di riqualificazione energetica, che sono quelle suscettibili del finanziamento regionale.

Ricordiamo inoltre che i mutui per gli interventi nel settore dell’edilizia residenziale che comportino un miglioramento dell’efficienza energetica sono compatibili con la detrazione fiscale del 65%  (si veda anche, Efficienza in edilizia, i mutui agevolati in Valle D’Aosta sono compatibili con le detrazioni fiscali).