La Giunta regionale della Valle D’Aosta ha approvato una deliberazione che incrementa di 3.386.831,54 euro la dotazione finanziaria da destinare alle domande di mutuo per interventi di miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici nel settore dell’edilizia residenziale.

L’integrazione viene effettuata, tenuto conto del buon andamento delle domande presentate, attraverso l’utilizzo di tutti i fondi già autorizzati per gli anni precedenti dalla legge regionale di riferimento.

Possono beneficiare del mutuo –  ricordiamo – i soggetti privati proprietari dell’edificio oggetto di intervento o proprietari in regime di condominio o titolari di altro diritto reale sugli edifici oggetto di intervento.

Sono considerate ammissibili le seguenti tipologie di intervento:

  • gli interventi impiantistici di climatizzazione invernale, estiva, di ventilazione e produzione di acqua calda;
  • gli interventi sull’involucro opaco; gli interventi sui serramenti quali porte, finestre e vetrine, anche se non apribili, comprensive di infissi e di eventuali sistemi di schermatura solare integrati nell’infisso stesso; gli interventi che comportino la riduzione dell’irraggiamento solare negli ambienti interni nel periodo estivo;
  • gli interventi di installazione di impianti di produzione di energia elettrica alimentati da fonti energetiche rinnovabili;
  • gli interventi di installazione e sostituzione di sistemi per l’illuminazione d’interni e delle pertinenze esterne con sistemi efficienti di illuminazione;
  • gli interventi di installazione di tecnologie di gestione e controllo automatico degli impianti termici ed elettrici.

L’ammontare complessivo delle spese ammissibili deve essere compreso tra un minimo di euro 10.000 ed un massimo di euro 400.000. Il tasso di interesse annuo applicato è fisso e pari all’1%. La dotazione finanziaria è pari a euro 1.185.144,19.

Il seguente documento è riservato agli abbonati a QualEnergia.it PRO:

Prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito a QualEnergia.it PRO