​Il GSE rende noto che le tariffe incentivanti base, indicate per ciascuna fonte rinnovabile elettrica non fotovoltaica (idroelettrico, geotermico, eolico, biomasse, biogas), per ogni tipologia di impianto e classe di potenza indicata nella Tabella 1.1 dell’Allegato 1 del D.M. 6 luglio 2012, non subiranno la decurtazione del 2% – di cui all’art. 7, comma 1 del Decreto – per gli anni 2014 e 2015.

In conformità a tale previsione, la decurtazione non si applica nel caso in cui nell’anno precedente, la potenza complessivamente assegnata tramite le procedure di aste e registri sia inferiore all’80% della somma delle potenze disponibili per il medesimo anno.

Al riguardo, la potenza complessivamente assegnata è risultata inferiore alla soglia dell’80%, sia relativamente ai bandi 2012, con riferimento alla potenza disponibile per l’anno 2013, sia relativamente ai bandi 2013, con riferimento alla potenza disponibile per l’anno 2014.