Decreto su direttiva efficienza, le modifiche della Conferenza Unificata Stato-Regioni

Durante la Conferenza Unificata Stato-Regioni di ieri accolte alcune delle osservazioni presentate dagli Enti locali. La più importante è probabilmente l'introduzione nel Fondo per l'efficienza energetica della riserva per le reti di teleriscaldamento e teleraffreddamento. Online il documento uscito dalla Conferenza.

ADV
image_pdfimage_print

Come previsto, durante la Conferenza Unificata Stato-Regioni di ieri sono state accolte alcune delle osservazioni presentate da Regioni e Comuni sullo schema di decreto legislativo di attuazione della direttiva 2012/27/Ue sull’efficienza energetica.

La più importante tra le richieste accolte è probabilmente l’introduzione nel Fondo per l’efficienza energetica (articolo 5 comma 12 ) della riserva per le reti di teleriscaldamento e teleraffreddamento. A riguardo saranno introdotti “criteri da definirsi nell’ambito di successivo provvedimento su cui si richiede che venga acquisita l’intesa della Conferenza unificata”.

Tra le altre modifiche ottenute l’accessibilità ai dati Enea per il controllo e il monitoraggio del risparmio energetico negli edifici pubblici e lo stralcio dell’articolo relativo all’equiparazione dell’audit/diagnosi energetica con l’attestato di prestazione energetica (APE), rimandando la disciplina dell’argomento al decreto sulla nuove linee.

Il documento uscito dalla Conferenza Unificata (pdf)

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti