Taglio bolletta da 600 milioni annunciato per domani, ecco da dove verranno i soldi

CATEGORIE:

"Venerdì interverremo con 'Destinazione Italia' contro l'alto costo dell'energia con una riduzione di 600 milioni di euro per le bollette che si somma a quella già prevista dal decreto Fare", ha annunciato ieri da Enrico Letta. Sembra si tratti degli interventi già previsti nella precedente bozza del collegato Sviluppo.

ADV
image_pdfimage_print

“Venerdì interverremo con ‘Destinazione Italia’ contro l’alto costo dell’energia con una riduzione di 600 milioni di euro per le bollette che si somma a quella già prevista dal decreto Fare”. L’annuncio fatto ieri da Enrico Letta, in aula alla Camera durante la richiesta della fiducia al Governo ha fatto preoccupare qualcuno nel mondo delle rinnovabili, suscitando il timore di sorprese negative.

In realtà sembra si tratti degli interventi già previsti nella precedente bozza del collegato Sviluppo, riformulati in un decreto legge. Più nel dettaglio, circa 170 milioni di euro dovrebbero arrivare dal ritiro dedicato, 50-100 milioni da una riforma della tariffa bioraria, 150 milioni dall’esclusione in tariffa degli stoccaggi gas non più necessari e 250 milioni dalla rimodulazione volontaria degli incentivi alle rinnovabili.

Il meccanismo di cartolarizzazione per diminuire il peso dell’A3 in bolletta di cui si parla da mesi – riporta Quotidiano Energia – dovrebbe invece prendere la strada di una delega contenuta in un Ddl, in attesa di avere il via libera dall’Eurostat sulla possibilità di non far pesare sul bilancio pubblico la norma. Si ipotizza comunque una prima tranche “sperimentale” da un massimo di 500 milioni, per poi eventualmente salire ai 3 miliardi di euro originariamente programmati.

 

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti