Conto energia 4, chiarimenti di Romani su registro grandi impianti

I grandi impianti fotovoltaici non iscritti al registro attivato dal Gse non possono accedere agli incentivi previsti agli anni 2011 e 2012. Lo ha chiarito lo stesso Ministro Romani, rispondendo a un’interrogazione alla Camera.

ADV
image_pdfimage_print

I grandi impianti fotovoltaici non iscritti al registro attivato dal Gse non possono accedere agli incentivi previsti agli anni 2011 e 2012. Lo ha chiarito lo stesso Ministro  Romani, rispondendo a un’interrogazione alla Camera di Luciano Sardelli dei Responsabili (testo in allegato). Il titolare di Via Veneto conferma dunque l’impostazione del Gse presente Guida per l’iscrizione al registro dei grandi impianti, pubblicata a metà maggio.


Guida del GSE e decreto sottolinea Sardelli nell’interrogazione lasciano infatti “ampi margini di interpretazione”. In particolare gli operatori, fa notare, riscontrano una “palese contraddizione” tra il decreto ministeriale laddove dispone che “in tutti i casi la tariffa incentivante spettante è quella vigente alla data di entrata in esercizio dell’impianto” (art. 6, comma 4) e le regole tecniche del Gse che, in sintesi, sembra dire che se un impianto non rientra nel registro, pure essendo entrato in esercizio, potrà fare unicamente la richiesta per la tariffa vigente dal 2013.


Romani chiarisce che valgono le regole tecniche, ossia che senza iscrizione al registro non si accede accedere agli incentivi per gli anni 2011 e 2012. “Da quanto detto”, dichiara infatti il ministro, “discenderebbe o l’ipotesi di una esclusione tout court dagli incentivi dell’impianto non iscritto in posizione utile nel registro o l’ipotesi di dare accesso all’incentivo a tale impianto attribuendo la tariffa corrispondente alla prima data utile del periodo non sottoposto a registro”.

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti