Moratoria sui grandi impianti a rinnovabili in Veneto. La Regione, in attesa di un piano energetico, blocca fino al 31 dicembre 2011 il fotovoltaico sopra i 200 kW nelle aree agricole. Alt anche agli impianti alimentati a biomasse sopra i 500 kW e per quelli a biogas o bioliquidi sopra i 1.000 kW. Sono fatte salve le richieste di autorizzazione presentate fino all’entrata in vigore della Finanziaria.

La decisione, presa con l’art.4 della Finanziaria, varata martedì dal Consiglio regionale e approvata con 32 voti favorevoli e 16 astenuti, prevede inoltre che per ogni nuovo impianto rinnovabile vengano versati alla Regione oneri istruttori pari allo 0,025 per cento dell’investimento, con una previsione di introiti per le casse regionali pari a 100 mila euro nel 2011.

La decisione del Veneto sembra andare nella direzione del decreto legislatico sulle rinnovabili, che ha ricevuto il via libera del Senato e prevede, al momento, il divieto di installazione di impianti fotovoltaici a terra in aree agricole fino a 1 MW.

 

Qui il comunicato della Regione.