Il costo totale dei cambiamenti climatici negli Stati Uniti sarà di enorme portata, ma resta non contabilizzato e non pianificato, e soprattutto nascosto all’opinione pubblica. Lo afferma uno studio dell’Università del Maryland che per la prima volta raccoglie e analizza le precedenti ricerche economiche in materia, oltre a valutare numerosi dati legati ai cambiamenti climatici, allo scopo di eleborare una più completa stima dei costi.

copertina US Economic Impact

Il documento, “The US Economic Impacts of Climate Change and the Costs of Inaction”, spiega come l’ampia gamma degli effetti dei cambiamenti climatici negli USA, dall’innalzamento del livello del mare alle sempre più frequenti e intense tempeste, fino al raggiungimento di temperature estreme in varie aree del paese, avrà impatti reali sull’ambiente e sulle infrastrutture, incidendo sulla qualità della vita e sui diversi settori dell’economia, innalzando i prezzi, riducendo i redditi e l’occupazione.
I costi diretti legati al fatto di non impegnarsi nella sfida dei cambiamenti climatici potrebbero essere molto rilevanti, con differenze tra le diverse regioni, e mettere sotto pressione i bilanci del settore pubblico. Per esempio, l’impatto e i danni provocati dalle tempeste che hanno colpito il paese dal 1980 possono essere quantificati in termini economici in oltre i 560 miliardi di dollari, ma la tendenza è in un loro aumento.

19 ottobre 2007