Skip to Content
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

Accumuli per FV e ricarica veicoli elettrici, 3 milioni dalla Regione Lombardia

La Giunta regionale della Lombardia ha approvato la delibera che destina 3 milioni di euro per le 'Misure di incentivazione per la diffusione dei sistemi di accumulo di energia elettrica da impianti fotovoltaici e di sistemi di ricarica domestica per veicoli elettrici'. Il bando sarà rivolto a soggetti pubblici e privati

La Giunta regionale della Lombardia ha approvato il 28 gennaio (Seduta n. 151), su proposta dell'assessore all'Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile, Claudia Maria Terzi, la delibera che destina 3 milioni di euro per le 'Misure di incentivazione per la diffusione dei sistemi di accumulo di energia elettrica da impianti fotovoltaici e di sistemi di ricarica domestica per veicoli elettrici'.

Il bando (che sarà pubblicato a breve) è rivolto a soggetti pubblici e privati residenti in Lombardia e si pone come obiettivo quello di incentivare l'efficienza energetica e l'uso di energia prodotta da fonti rinnovabili, in linea con le normative vigenti.

Le misure previste dal Bando energia sono le seguenti:

  • bando a sportello per l'erogazione di contributi, al fine di aumentare l'autoconsumo di energia elettrica prodotta da impianti fotovoltaici;
  • bando a sportello per installare sistemi di ricarica privata per veicoli elettrici e aumento del contributo già assegnato ai beneficiari del bando 'Edifici a emissioni zero'.

Le misure non hanno impatto sul bilancio regionale, in quanto permettono il riutilizzo delle economie dell'Accordo di Programma Quadro Ambiente e Energia del 2 febbraio 2001, ora presso Infrastrutture Lombarde.

 





Commenti

Robertroll bentornato

Ti brucia? Speriamo che seguino a ruota le altre regioni,sud Italia in primis,in Germania ci sono arrivati prima nonostante ci sia meno sole che al nord Italia.....Mah...Riprova

Fantastico... accumulo di FV

Fantastico... accumulo di FV in una delle regioni con meno sole.... grasso che cola con nuovi "incentivi".
Mah...