Rinnovabili, per bocciare un impianto servono motivazioni adeguate e concrete

PRO

Lo conferma il Tar della Puglia nell'accogliere il ricorso di un operatore delle energie green. Non si può negare l'autorizzazione con un generico richiamo a pareri ambientali non vincolanti.

ADV

Non si può negare l’autorizzazione per un nuovo impianto a fonti rinnovabili senza motivazioni adeguate, limitandosi a richiamare i pareri sfavorevoli, non vincolanti, espressi dal ministero della Cultura e dalle amministrazioni competenti in materia ambientale. Questo, in sintesi, il giudizio del Tar della Puglia in una recente sentenza (link in basso), che accoglie il ricorso […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO Sei abbonato PRO? Accedi con le tue credenziali.
Non sei abbonato PRO? Scopri i servizi dell'abbonamento annuale: provalo gratis per 10 giorni o abbonati subito.
ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti