Produzioni di tecnologie pulite, quelle che corrono e quelle in ritardo

PRO

Le stime della Iea sulla capacità produttiva globale al 2030 nei diversi comparti industriali in base alle prospettive della domanda. Bene le filiere di fotovoltaico e batterie; in affanno quelle di eolico, pompe di calore ed elettrolizzatori.

ADV

Corrono gli investimenti globali per aumentare la produzione industriale di tecnologie pulite – pannelli fotovoltaici, batterie, pale eoliche, pompe di calore e così via – ma non tutte le filiere sono pronte a soddisfare la domanda crescente di prodotti e componenti. Lo spiega l’Agenzia internazionale dell’energia nel nuovo documento “The State of Clean Technology Manufacturing” […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO Sei abbonato PRO? Accedi con le tue credenziali.
Non sei abbonato PRO? Scopri i servizi dell'abbonamento annuale: provalo gratis per 10 giorni o abbonati subito.
ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti