Efficienza energetica negli edifici: tutti i punti dell’accordo UE

PRO

Raggiunta ieri l’intesa preliminare tra Consiglio e Parlamento sulla nuova direttiva EPBD che punta a rinnovare ampiamente il patrimonio immobiliare europeo al 2050. Requisiti minimi obbligatori per le colonnine di ricarica dei veicoli elettrici, piani nazionali di riqualificazione, tecnologie smart, controlli periodici.

ADV
image_pdfimage_print

Nei complessi negoziati europei per gli obiettivi sulle rinnovabili e il clima, è stato raggiunto un accordo preliminare tra il Consiglio e il Parlamento sulla nuova direttiva per l’efficienza energetica negli edifici (EPBD, Energy Performance of Buildings Directive), parte integrante del pacchetto legislativo proposto l’anno scorso dalla Commissione per promuovere le tecnologie pulite e ridurre […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO
Sei abbonato PRO? Accedi con le tue credenziali.
Non sei abbonato PRO? Scopri i servizi dell’abbonamento annuale: provalo gratis per 10 giorni o abbonati subito.
ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti