Connessioni, il Tar respinge il ricorso degli operatori: limite richieste legittimo

PRO
CATEGORIE:

I giudici del Tar Lombardia sposano la visione dell'Autorità per l'Energia: il limite massimo fissato a due richieste di connessione introdotto nel TICA è legittimo e serve a prevenire speculazioni che potrebbero portare alla saturazione virtuale della rete. La sentenza e una sintesi delle conclusioni.

ADV

Il limite massimo di due richieste di preventivo per le connessioni alle reti di distribuzione elettriche è legittimo e mira a evitare “comportamenti speculativi” dei produttori. Lo ha ribadito il Tar Lombardia (sentenza in allegato), respingendo i ricorsi di alcuni operatori delle rinnovabili contro alcuni passaggi della delibera Aeegsi 558/2015 “Aggiornamento delle procedure delle condizioni […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO Sei abbonato PRO? Accedi con le tue credenziali.
Non sei abbonato PRO? Scopri i servizi dell'abbonamento annuale: provalo gratis per 10 giorni o abbonati subito.
ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti