Autorizzazioni Fer e mafia, agli arresti un funzionario della Regione Sicilia

PRO
CATEGORIE:

Secondo la DIA, avrebbe favorito impianti della cordata Arata – Nicastri.

ADV
image_pdfimage_print

Avrebbe agevolato impianti a biometano a Franconfonte (Sr) e Calatafimi – Segesta (Tp), proposti dalla cordata imprenditoriale guidata da Francesco Paolo Arata, faccendiere vicino alla Lega, già arrestato e processato, e Vito Nicastri, imprenditore condannato per aver finanziato la latitanza del boss Matteo Messina Denaro. Questa l’accusa che ha portato la Direzione Investigativa Antimafia ad […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO
Sei abbonato PRO? Accedi con le tue credenziali.
Non sei abbonato PRO? Scopri i servizi dell’abbonamento annuale: provalo gratis per 10 giorni o abbonati subito.
ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti