La Fondazione Eni Enrico Mattei organizza l’incontro “Passaporto per RIO +20: cos’è cambiato nella ricerca, nelle istituzioni e nelle politiche per la sostenibilità? Qual è il ruolo del mondo del business per la green economy e la lotta contro la povertà energetica?” a Milano in Corso Magenta 63 il prossimo 20 aprile dalle ore 14,00.

Introdotti da Giuseppe Sammarco, Direttore della Fondazione, intervengono: Nicola Brandt – Senior Economist, OECD; Carlo Carraro – Rettore Università Ca’ Foscari e Fondazione Eni Enrico Mattei; Marco Frey – Presidente Global Compact Network Italia; Alberto Meomartini – Presidente Assolombarda e Presidente Saipem; Rossella Muroni – Direttore Generale Legambiente; Sabina Ratti – Responsabile Sostenibilità Eni; Domenico Siniscalco – Presidente Assogestioni e Vice Chairman Morgan Stanley.

A vent’anni dal rinomato Vertice della Terra del 1992 e in un contesto di severa crisi economica che affligge gran parte dei Paesi sviluppati, nel giugno di quest’anno la Conferenza sullo Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite di Rio +20 cercherà di garantire e progettare un nuovo impegno politico a livello internazionale.
Due saranno i temi in discussione: il ruolo chiave che può assumere la green economy nell’ambito della ricerca della sostenibilità e dell’eradicazione della povertà energetica ed economica, e la definizione di un contesto istituzionale per lo sviluppo sostenibile. In particolare, le iniziative e l’operato del mondo delle imprese saranno cruciali per combattere la povertà, sostenere la crescente domanda di energia delle economie emergenti e rispondere contemporaneamente alla difficile sfida che pone il tema dei cambiamenti climatici e più in generale della sostenibilità
L’evento “Passaporto per Rio+20” si propone di raccontare e discutere in modo semplice e chiaro i grandi temi che sono stati e saranno affrontati su scala mondiale. Da qui il titolo dell’evento e la scelta di illustrare l’evoluzione delle politiche e del concetto di sostenibilità negli ultimi due decenni, aprendo il dibattito al mondo delle imprese, il cui ruolo sarà sempre più cruciale  nel disegno di un nuovo percorso verso la sostenibilità.

Ingresso libero previa registrazione scrivendo a events@feem.it o telefonando al numero 02.520.36990/33