Il quadro energetico nazionale ed europeo sta vivendo un periodo di profonda trasformazione. Nel corso degli anni è avvenuta una progressiva penetrazione delle energie rinnovabili nella “generazione” dell’energia elettrica a discapito delle fonti fossili.

In particolare, si è assistito alla diffusione della “generazione distribuita” per mezzo di impianti di piccola dimensione rispetto alle grandi centrali di produzione alimentate da fonti fossili.

Dopo una fase sperimentale, in questo ultimo anno e mezzo, con norme nazionali introdotte, siamo in una fase di cambiamenti e di accelerazione con l’entrata in vigore dal 15 dicembre del Dlgs n. 199 per l’autoproduzione di energia e in cui l’autoconsumo avviene anche attraverso la rete pubblica e può essere effettuato in forma collettiva.

I benefici in questa nuova prospettiva, che si svilupperà nei prossimi anni, non sono legati solamente alla quantità di energia che si evita di prelevare dalla rete, ma alla quantità di energia che si riesce a produrre e consumare simultaneamente a livello locale.

Le comunità di energia rinnovabile incentivano solo l’energia consumata localmente e, simultaneamente alla produzione, garantiscono che i ricavi non siano destinati a profitti finanziari, ma a benefici economiciambientali sul territorio di riferimento.

Di questi temi se ne sta parlando soprattutto per gli aumenti delle bollette di energia e gas, mai così alti dagli anni ’70 (aumenti del 50% per il gas e del 25% per quelle elettriche, dal prossimo 1 gennaio) e che, nonostante i 3,8 mld di € messi in campo dal governo, non eviterà forti aumenti per la collettività.

L’urgenza di accelerare sulla crescita delle rinnovabili in forme partecipate per ridurre la dipendenza dalle fonti fossili non sarà più rinviabile.

Questi temi saranno oggetto del Webinar (vedi programma e relatori) di martedi 14 Dicembre (ore 9,30-12,15), dal titolo “Comunità Energetiche: dalle esperienze proposte per lo sviluppo della energia condivisa“, organizzato da Centro Studi APS – Istituto Ricerche Consumo Ambiente e Formazione, dal titolo “Comunità Energetiche dalle esperienze proposte per lo sviluppo della energia condivisa”.

Il webinar potrà essere seguito sulla pagina facebook I.R.C.A.F. Centro Studi. Modera l’incontro Daniela Patrucco, collaboratrice di QualEnergia.it.

(dal comunicato I.R.C.A.F.)