Nel solo mese di marzo 2022 sono stati ammessi a detrazione interventi per altri 3 miliardi di euro, mantenendo il trend di crescita degli ultimi mesi e portando l’ammontare complessivo a oltre 24 miliardi di euro.

Questi i dati aggiornati sul Superbonus 110% diffusi da Enea (vedi tabella e presentazione allegata).

Anche in questa nuova analisi, rispetto alla precedente, restano pressoché invariate le percentuali di distribuzione degli investimenti: i condomini sono sempre una minoranza, solo il 15,7%, tra gli immobili ammessi alla maxi detrazione, mentre il 52,5% riguarda edifici unifamiliari e il 31,8 % edifici funzionalmente indipendenti.

Lombardia e Veneto restano le regioni più virtuose nella proposta di interventi agevolati con il Superbonus. Su un totale nazionale di 139.029 asseverazioni contate dall’entrata in vigore della maxi detrazione, in Lombardia ne sono state depositate 21.269, in Veneto 17.756. Seguono Lazio (12.267), Emilia Romagna (11.396) e Toscana (10.551).

l seguente documento è riservato agli abbonati a QualEnergia.it PRO:

Prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito a QualEnergia.it PRO

Si veda anche: Tutto sul Superbonus 110%, la raccolta di QualEnergia.it