Stabile il gas russo che arriva in Italia: i dati dall’inizio della guerra in Ucraina

CATEGORIE:

I flussi di gas russo verso l'Italia dall'inizio del conflitto dimostrano che l’import è pressoché in linea con la media giornaliera del 2021. Gazprom intanto garantisce l'esecuzione dei suoi contratti a lungo termine.

ADV
image_pdfimage_print

Mentre il prezzo del gas al MWh in questo momento (8 marzo, ore 15) è quotato sul mercato TTF è in forte rialzo a circa 212 euro, dopo aver registrato anche punte di 225 euro ieri, 7 marzo, va detto che i flussi di gas dalla Russia sono pressoché stabili.

Solo ieri sono arrivati al valico di Tarvisio circa 82 milioni di metri cubi dalla Russia. In questi giorni, dall’inizio del conflitto in Ucraina, come è possibile vedere dal grafico, l’import si è mantenuto in linea, solo leggermente sotto, con la media giornaliera del 2021.

Infatti, in 12 giorni di guerra, dal 24 febbraio al 7 marzo, sono entrati in Italia circa 801 milioni di mc, con una media giornaliera di 66,7 mld mc.

Nel corso del 2021 la media giornaliera era stata di 79,4 mln di m3. Snam ha fatto anche sapere che gli stoccaggi sono al 35% e, almeno nel breve periodo, non dovrebbero esserci effetti di shortage.

Nel frattempo si registra un sensibile incremento dei flussi di importazione del gas del Nord Europa, che lo scorso anno erano stati particolarmente bassi (vedi “La ripresa dei consumi di gas in Italia nel 2021: +7,2%. Dal Tap il 10% del totale”).

Gazprom ha voluto confermare oggi che continua regolarmente a fornire gas all’Europa attraverso l’Ucraina, “in linea con le richieste dei consumatori europei, a un livello di 109,5 milioni di metri cubi previsto per l’8 marzo”. Il corridoio ucraino, si legge in un comunicato del colosso del gas russo, è utilizzato al 100% in base all’accordo di transito. La nostra azienda sta assicurando e garantirà l’esecuzione dei suoi contratti a lungo termine per la fornitura di gas”.

Chiaramente questa è una situazione che andrà costantemente monitorata nel corso dei prossimi giorni e settimane.

Per conoscere in ogni momento i flussi orari e progressivi giornalieri di gas sulla rete nazionale, oltre che i dati storici, è possibile consultare il sito di SNAM – Dati operativi -Flussi fisici orari sulla rete nazionale.

Ricordiamo inoltre che il prezzo Dutch TTF (Title Transfer Facility) è il mercato di riferimento per lo scambio del gas naturale più importante dell’Europa continentale; è situato nei Paesi Bassi e consente il trasferimento del gas tra i mercati di Norvegia, Germania, Francia, Italia e Gran Bretagna.

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti