BE-T è il nuovo wall box per la ricarica in corrente alternata dei veicoli elettrici, disponibile con potenza di 7,4 o 22 kW.

Ultima di tante novità dedicate all’e-mobility presentate da Scame Parre nel corso del 2022, BE-T rappresenta il nuovo alto di gamma Scame per quanto concerne i wall box dedicati principalmente alla ricarica in ambito domestico, ma le cui caratteristiche e funzionalità si prestano anche all’utilizzo in ambienti pubblici.

Di qualità è il design del prodotto, sempre firmato da Trussardi+Belloni Design come tutte le ultime stazioni e-mobility.

Senza indulgere ad inutili fronzoli estetici dettati più dalle mode che da reali necessità funzionali, ha nella cornice perimetrale in alluminio verniciato a polvere il proprio carattere identitario che ben si armonizza con il pannello frontale completamente piano che cela alla vista la presa.

Pannello frontale che, nel prodotto in configurazione standard si presenta di colore antracite in abbinamento alla cornice metallica in color bronzo, ma che può essere impreziosito da 4 finiture speciali: Metal (foto sotto), Stone, Textile (immagine in alto) e Wood. Finiture associate a specifiche colorazioni della cornice creando combinazioni in grado di armonizzarsi in qualsiasi contesto.

Chi sceglie BE-T lo fa anche perché ritrova nei suoi tratti decisi i segni distintivi della propria personalità. Proprio perché il prodotto diventi un’espressione diretta del proprio stile, oltre alle succitate varianti, il pannello frontale può essere personalizzato tramite la stampa di un’immagine scelta del cliente gestibile tramite un comodo tool di personalizzazione on-line.

Dal punto di vista impiantistico poter avere le protezioni a bordo del wall box, in presenza di una linea non dedicata, evita di doverle installare a monte in un centralino dedicato. In aggiunta, il fatto che l’accesso al vano protezioni non comporti la rimozione dell’intero pannello frontale del wall box, previene ogni possibilità di contatto con parti attive.

A livello tecnico si segnala la presa Tipo 2S con shutter di sicurezza integrati (brevetto Scame), sempre al fine di prevenire la possibilità di contatto accidentale con parti in tensione, funzionalità particolarmente utile in un contesto domestico in presenza di utenti non qualificati, mentre un comodo e scenografico led di segnalazione permette di identificare immediatamente lo stato della ricarica.

Alternative alle versioni con presa, quelle tethered sono equipaggiate con un cavo da 7,5 m di lunghezza con connettore Tipo 2, facilmente posizionabile sul wall box stesso quando non in uso, così da prevenire cavi a terra con il rischio di inciampo.

Altra caratteristica di BE-T apprezzata in ambito domestico è la funzionalità Power Management che consente di modulare dinamicamente la corrente destinata alla ricarica del veicolo elettrico basandosi sul consumo istantaneo di tutti gli elettrodomestici (tenendo in considerazione anche l’energia generata dai pannelli solari), prevenendo così l’interruzione dell’erogazione di corrente per il superamento della potenza contrattuale.

Anche le stazioni della Serie BE-T sono disponibili in diverse modalità di funzionamento: FREE ad accesso libero, tipica di un contesto domestico e con interfaccia utente tramite APP dedicata che permette di evitare i consumi energetici del display integrato, PERSONAL ad accesso riservato tramite autenticazione utente via RFID oppure WEB/NET ideale in tutti quei casi in cui l’impianto debba essere monitorato e gestito da remoto.

A seconda delle versioni, le stazioni possono infatti essere connesse tra loro e organizzate in un’architettura Master/Satellite gestibile sia tramite il Management System proprietario di Scame, sia collegandosi ad un E-Mobility Service Provider esterno tramite protocollo di comunicazione OCPP 1.6 JSON.

In un simile contesto, in cui sono presenti più punti di ricarica ma non abbastanza potenza per alimentarli tutti contemporaneamente alla massima potenza nominale, è essenziale la funzionalità Load Balancing. Tramite il Management System di Scame è possibile allocare una soglia totale massima di corrente per un’architettura di sistema Master/Satellite. Nel caso in cui le stazioni di ricarica superino questa soglia, la stazione Master riequilibrerà la potenza erogata dall’intero sistema consentendo a tutti i veicoli di continuare a ricaricarsi, ma ad un valore di corrente inferiore.

Per ulteriori informazioni: Strumento di personalizzazione grafica del wall box B-TE

www.scame.com

e-mail: e-mobility@scame.com