Infissi, come usufruire della detrazione nel 2019

L'Enea ha aggiornato il vademecum in materia, per riassumere tutti i requisiti per l'accesso alla detrazione.

ADV
image_pdfimage_print

Entro il 31 dicembre 2019 è possibile sostituire le finestre comprensive di infissi, delimitanti il volume riscaldato verso l’esterno o verso vani non riscaldati, usufruendo della detrazione fiscale del 50%.

L’Enea ha quindi aggiornato il vademecum in materia, per riassumere tutti i requisiti per l’accesso alla detrazione.

Possono accedere tutti i contribuenti che sostengono le spese di riqualificazione energetica e che posseggono un diritto reale sulle unità immobiliari costituenti l’edificio.

È inoltre possibile per tutti i contribuenti, in luogo delle detrazioni, optare per la cessione del credito.

Requisiti dell’intervento:

  • l’intervento deve configurarsi come sostituzione di elementi già esistenti e/o sue parti (e non comenuova installazione);
  • deve delimitare un volume riscaldato verso l’esterno o verso vani non riscaldati;
  • deve assicurare un valore di trasmittanza termica (Uw) inferiore o uguale al valore di trasmittanzalimite riportato in tabella 2 del D.M. 26 gennaio 2010.

Tra le spese ammissibili:

  • fornitura e posa in opera di una nuova finestra comprensiva di infisso o di una porta d’ingresso;
  • integrazioni e sostituzioni dei componenti vetrati;
  • fornitura e posa in opera di scuri, persiane, avvolgibili, cassonetti (se solidali con l’infisso) e suoielementi accessori, purché tale sostituzione avvenga simultaneamente a quella degli infissi (o delsolo vetro).
  • In questo caso, nella valutazione della trasmittanza, può considerarsi anche l’apportodegli elementi oscuranti, assicurandosi che il valore di trasmittanza complessivo non superiilvalore limite di cui sopra;
  • prestazioniprofessionali,comprensivedellaredazionedell’APE, ove richiesto.

Il vademecum completo

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti