Le aziende sarde Acqua Smeraldina e Cantine Argiolas avevano l’esigenza di abbattere i consumi e l’impatto ambientale della loro linea produttiva.

Entrambe si sono rivolte a Azimut Zero srl, società specializzata nella progettazione e realizzazione di impianti fotovoltaici per aziende e partner PRO di LG, che dopo un’attenta analisi dei consumi e delle esigenze dei clienti, ha deciso di installare i moduli fotovoltaici di LG Electronics della serie NeON 2 Black per Acqua Smeraldina e NeON H per Cantine Argiolas.

Acqua Smeraldina è un’azienda produttrice di acqua fondata nel 1985 che ha una distribuzione sui principali mercati internazionali. I macchinari utilizzati dall’azienda per il processo di imbottigliamento generano un consumo annuale di energia elettrica di circa 1,7 GWh. A maggio del 2021 Azimut ha installato 950 moduli fotovoltaici della serie LG NeON 2 Black da 365 W per un totale di circa 350 kWp (nella foto sotto e in alto).

Oltre ai moduli sono stati installati 4 inverter SolarEdge e 480 ottimizzatori di potenza e un sistema di fissaggio con profili in alluminio e acciaio inossidabile che lavora col carico aerodinamico e ha consentito l’installazione su un tetto piano senza forare la copertura.

I moduli LG NeON 2 Black sono una perfetta combinazione di eleganza, prestazioni e sicurezza. Si presentano con un design molto curato che si adatta perfettamente a qualsiasi tipo di tetto. Ottimo anche il livello di efficienza da record: grazie all’innovativa tecnologia di cella N-Type, il modulo LG NeON 2 garantisce affidabilità e potenza fino a 370 Wp.

L’impianto FV consente un autoconsumo del 95%, mentre il restante 5% viene immesso in rete (principalmente la domenica) con una riduzione in bolletta del 25%. L’impianto installato consente, inoltre, una copertura del fabbisogno energetico di circa il 35% nei mesi di massimo rendimento. La resa annua stimata è di 1.370 kWh/kWp, tenendo conto che metà impianto ha un’esposizione non ottimale.

L’azienda, inoltre, sta pensando di ampliare l’impianto raddoppiando di potenza.

Cantine Argiolas è una delle cantine più famose della Sardegna. I processi di imbottigliamento, vinificazione e conservazione richiedono l’utilizzo di grandi quantità di energia. Nell’ambito di una ristrutturazione, che aveva l’obiettivo di sostituire il vecchio impianto fotovoltaico che stava producendo circa l’80% in meno di energia rispetto ad uno nuovo, l’azienda ha deciso di rivolgersi ad Azimut Zero srl. che, per soddisfare le esigenze del cliente, ha scelto i moduli fotovoltaici di LG Electronics installando un impianto composto da 805 moduli da 375 W della serie NeON H di LG per un totale di 300 kWp.

I pannelli sono stati installati seguendo l’inclinazione del tetto e con un’integrazione architettonica totale (foto a destra).

I moduli sono dotati di innovative celle formato M6 con drogaggio di tipo N, marchio distintivo di LG Electronics. Impiegano 120 Celle Half Cut formato M6 e raggiungono un coefficiente di temperatura di -0,33% per grado Celsius. La struttura delle celle di tipo N permette, inoltre, di assorbire la luce solare anche in condizioni di irraggiamento non ottimale.

L’impianto è stato installato ad agosto del 2021 per cui ancora non è possibile quantificare in maniera esatta i benefici ottenuti in termini di risparmio energetico. Da quando è stato installato ad oggi, ha prodotto il 100% di energia per l’autoconsumo con un risparmio in bolletta del 35%. Secondo le stime fatte in fase preliminare, l’impianto consentirà una copertura del fabbisogno energetico di circa il 35% nei mesi di massimo rendimento. La resa annua stimata è di 1.470 kWh/kWp. Anche Argiolas sta valutando di ampliare l’impianto.

Entrambi i moduli selezionati per le due aziende sono dotati di una garanzia di 25 anni sui difetti di fabbrica e sulla resa con un livello finale di potenza al 25° anno fino al 90,6% delle loro prestazioni originali.

“L’attenzione all’ambiente è uno dei motori che, insieme all’esigenza di ridurre i consumi, sta spingendo sempre più stabilimenti industriali verso scelte green in termini di produzione di energia elettrica. Grazie ad un basso coefficiente di temperatura e un’efficienza tra le più elevate del settore i nostri moduli sono in grado di catturare più energia in minor tempo, con benefici sia per l’ambiente che per il bilancio aziendale” ha dichiarato Luca Farfanelli, Solar Key Account di LG Italia.

“L’economia italiana è messa a dura prova non solo dagli avvenimenti che hanno colpito, negli ultimi due anni, gran parte dei settori produttivi ma anche da un’incidenza altissima dei costi energetici nei processi di lavorazione. Oggi, grazie ad una fiscalità estremamente conveniente, la possibilità di autoprodursi l’energia in maniera green consente alle aziende di recuperare il capitale investito in meno di due anni e, considerando la vita media di un impianto in 35 anni, avere per i restanti 33 anni un importante quantitativo di energia a costo zero” ha dichiarato Stefano Liori, Amministratore Unico di Azimut Zero srl.