INDICE n.6 – Marzo 2021

(53 documenti)

  1. Policy e incentivi
  2. Fonti rinnovabili
  3. Statistiche e dati energetici
  4. Transizione energetica e innovazioni
  5. Mercato elettrico ed energetico
  6. Accumuli e idrogeno
  7. Efficienza energetica ed edilizia
  8. Fonti fossili e nucleare
  9. Clima ed emissioni
  10. Mobilità e veicoli elettrici

ARCHIVIO DOCUMENTI & REPORT


POLICY E INCENTIVI

Closing the gap to climate neutrality

Non basta uscire dal carbone: in Europa si continua a puntare troppo sul gas fossile. Questa tendenza mette a rischio la politica Ue su energia e clima. Gli investimenti previsti in rinnovabili dai piani nazionali al 2030, da soli, sono insufficienti per traghettare gli Stati membri verso un mix energetico a basse emissioni di CO2.

Energy taxation and its societal effects

I ricavi delle tasse sui prodotti energetici vanno utilizzati non solo a fini ambientali, ma anche per sostenere le fasce più povere della popolazione, quelle maggiormente colpite da un aumento dei prezzi di elettricità e gas dovuto ai meccanismi di carbon pricing. Il parere del Joint Research Centre (Jrc) della Commissione europea.

Note tecniche del MEF al Piano nazionale di ripresa e resilienza

Rinnovabili e Pnrr, dalle semplificazioni all’estensione degli incentivi nelle note tecniche MEF trasmesse al Parlamento.

Linee programmatiche del MiTE

Revisione al rialzo dei target Pniec, estensione del Fer 1 e varo del Fer 2, semplificazioni del permitting, recepimento delle direttive europee e pubblicazione di molti decreti attesi dagli operatori, da quello sui Certificati bianchi, al regolamento per rimodulare le sanzioni Gse.

Ministero della Transizione ecologica, Cingolani delinea strategia 

In due interventi il nuovo ministro ha spiegato la sua visione.

Pnrr, la visione dell’Arera su rinnovabili ed energia

Alcuni dei suggerimenti che l’Arera dà sul Piano nazionale di ripresa e resilienza, riassunti in una memoria inviata alle Commissioni Industria, Bilancio e Politiche dell’Unione europea del Senato. Tra questi su idrogeno da cattura della CO2 ed aree idonee per le Fer.

Pnrr: i pareri delle Commissioni Camera Deputati

Le osservazioni delle commissioni Ambiente, Attività produttive, Industria e Politiche Ue sul Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Pnrr: i pareri delle Commissioni Senato

La relazione sul Piano delle commissioni Bilancio e Politiche Ue del Senato.

Pnrr, la relazione della Commissione Bilancio

Dalla relazione della commissione Bilancio della Camera emerge un piano con diverse lacune su molti fronti.

Memoria ENEA – Esame della proposta di Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza

Le proposte di Enea per il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), presentate in Senato alla Commissione Industria, Commercio e Turismo.

Pnrr, nuove richieste dagli operatori delle rinnovabili

Le proposte di Elettricità Futura, Alleanza per il fotovoltaico in Italia, Coordinamento Free per il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Agricoltura e rinnovabili nei programmi del nuovo MiPAAF

Biometano, agrofotovoltaico e biomasse nelle linee guida presentate dal nuovo ministro dell’Agricoltura Stefano Patuanelli.

NDC Synthesis Report

Il rapporto si basa sui piani nazionali (NDC: Nationally Determined Contributions) comunicati dai diversi paesi con i rispettivi impegni per ridurre le emissioni di CO2. Al 31 dicembre 2020, 75 paesi, che rappresentano il 30% delle emissioni totali di gas-serra, hanno inviato piani nuovi/aggiornati.

Superbonus 110%: lo studio del Consiglio nazionale del Notariato

Il meccanismo delle detrazioni maggiorate del 110% è descritto nelle sue linee generali e viene anche analizzato per evidenziarne difficoltà applicative e dubbi interpretativi.

Torna all’indice

FONTI RINNOVABILI

Global Wind Report 2021

Un’industria con una grande resilienza in un anno difficile: la nuova potenza eolica è stata di 93 GW, con un aumento del 53% sul 2019. Paese leader incontrastato la Cina, seguito dagli Usa. Al palo l’Europa. I dati GWEC.

Integrating Low-Temperature Renewables in District Energy Systems

Grazie alle nuove tecnologie ci sono diverse soluzioni per impiegare sistemi di teleriscaldamento da fonti rinnovabili a bassa temperatura, come geotermia, solare termico e recupero del calore di scarto di processi industriali (waste heat). Il documento Irena espone raccomandazioni e linee-guida per gli investimenti nel settore.

Lo studio olandese su eolico e fotovoltaico offshore

Simulazioni sulle possibilità di integrare il fotovoltaico galleggiante con parchi eolici in mare, partendo da un caso specifico: il parco offshore Borssele recentemente completato da Orsted nel Mare del Nord in Olanda.

Lo studio tedesco sui costi dell’agro-fotovoltaico

Lo studio pubblicato dal Technology and Support Centre (TFZ: organismo del ministero bavarese dell’agricoltura) confronta i costi complessivi di investimento dei sistemi agro-fotovoltaici e dei tradizionali impianti fotovoltaici a terra.

A Strategic Plan for Research and Innovation to Relaunch the Italian Photovoltaic Sector

Un piano strategico di ricerca e innovazione per rilanciare il settore fotovoltaico italiano è stato elaborato all’interno del progetto PV IMPACT dopo un confronto con la comunità italiana di ricerca e sviluppo del settore fotovoltaico.

Energy and water co-benefits from covering canals with solar panels

Pubblicato su Nature Sustainability, lo studio ha esaminato la fattibilità tecnico-economica di impianti fotovoltaici sulla rete californiana di canali idrici, che percorre in totale 6.350 km.

Spalma-incentivi, nuovo punto a favore dell’Italia negli arbitrati internazionali

La decisione dell’International Centre for Settlement of Investment Disputes presso la Banca mondiale.

Libro Bianco. Il futuro del riscaldamento a legna e pellet

La strategia “Rottamare ed educare” è contenuta nel Libro Bianco redatto da AIEL. Come ridurre le PM10 da combustione di legno e pellet.

Antigua and Barbuda: Renewable Energy Roadmap

Antigua e Barbuda possono ridurre la propria dipendenza dai combustibili fossili importati, abbassando i costi dell’elettricità e coprendo il fabbisogno energetico esclusivamente attraverso energie rinnovabili locali, idrogeno verde e l’adozione di veicoli elettrici.

Torna all’indice

STATISTICHE E DATI ENERGETICI

Rapporto mensile Terna – febbraio 2021

Domanda di elettrica in Italia in linea con il periodo gennaio-febbraio 2020. Nonostante la diminuzione della produzione da FV, le rinnovabili nel complesso registrano i dati più elevati per quota sulla domanda e in termini assoluti dal primo bimestre 2014 (34,3%).

Rapporto statistico fonti rinnovabili 2019

Nuovo rapporto Gse sui dati sulle rinnovabili in Italia nel 2019 e le stime preliminari sul 2020.

Torna all’indice

TRANSIZIONE ENERGETICA E INNOVAZIONI

World Energy Transitions Outlook

Lo studio Irena prevede che nello scenario 1,5 °C la produzione globale di petrolio sarà crollata a 11 milioni di barili quotidiani nel 2050, circa -85% rispetto a oggi, mentre il carbone si sarà del tutto azzerato nel comparto elettrico, dopo che il suo utilizzo sarà diminuito del 55% nel 2030 e del 75% nel 2040, in confronto ai livelli attuali.

Clean Energy Investing: Global Comparison of Investment Returns

Lo studio analizza centinaia di società quotate in borsa a livello globale nei settori energie rinnovabili e combustibili fossili. Confrontandone le performance, emerge che investire in azioni delle energie rinnovabili ha reso oltre 7 volte di più nell’ultimo decennio.

Autoconsumo collettivo e comunità energetiche. Consultazione Gse

Il Gse ha pubblicato un documento di consultazione sui gruppi di autoconsumatori che agiscono collettivamente e le comunità dell’energia. Osservazioni entro il 7 giugno 2021.

Presentazione prima comunità energetica a Magliano Alpi

Video di presentazione della comunità operativa da dicembre 2020, e realizzata grazie alla normativa introdotta con il Milleproroghe 2019.

L’elettrico e la digitalizzazione per la transizione

Dall’Intelligenza Artificiale all’Internet of Things, il webinar di Elettricità Futura e Coordinamento FREE.

La Montagna e i territori green e intelligenti nel Piano Nazionale Ripresa e Resilienza

Biomassa da filiere corte e sostenibili, bacini di pompaggio con fotovoltaico galleggiante, “comunità verdi” e montagna come hub dell’idrogeno da rinnovabili: alcune ricette di UNCEM per mettere i territori montani al centro della transizione energetica.

Comunita energetiche e transizione energetica in Sardegna

Video del webinar “Obiettivo zero emissioni di carbonio – Comunità energetiche e salto tecnologico verso la transizione 100% green”, organizzato dall’alleanza Sardegna Rinnovabile.

Banche centrali, rischi climatici e finanza sostenibile

Possibile aumento dei prezzi energetici per famiglie e imprese e conseguente perdita di benessere (per le famiglie) e competitività (per le imprese): cosa rischia secondo Banca d’Italia il sistema economico-finanziario italiano con la transizione energetica, se non sarà governata in modo efficace dalle istituzioni e dalle stesse aziende.

Torna all’indice

MERCATO ELETTRICO ED ENERGETICO

Global Electricity Review 2021

Le tendenze globali della generazione elettrica nell’analisi di Ember: eolico e FV fermano la crescita del carbone nel 2020, ma solo perché il Covid ha frenato la domanda di elettricità.

Newsletter GME – marzo 2021

Il PUN scende dal picco di gennaio, ma a febbraio rimane su valori molto più alti rispetto al 2020. I dati del Gme.

Torna all’indice

ACCUMULI E IDROGENO

Policy options for enhancing economic profitability of residential solar photovoltaic with battery energy storage

Opzioni politiche governative e meccanismi incentivanti che potrebbero aumentare l’uso di batterie abbinati al fotovoltaico residenziale, con benefici anche per la rete e lo Stato.

European Market Monitor on Energy Storage

Il video della presentazione del nuovo rapporto dell’Ease (European Association for Storage of Energy).

Idrogeno – Un vettore energetico per la decarbonizzazione

Nella monografia Rse lo stato dell’arte delle diverse tecnologie che compongono le filiere dell’idrogeno, le barriere ancora da superare per un suo ampio dispiegamento e le prospettive di questo vettore energetico.

Torna all’indice

EFFICIENZA ENERGETICA ED EDILIZIA

L’i-ndustria efficiente. Le opportunità delle imprese nella transizione energetica

Quali sono opportunità del mondo industriale di cogliere la domanda di “transizione”? Panoramica su normative e strumenti di supporto a livello nazionale ed europeo, la monografia Rse contiene un’indagine tra gli imprenditori e molti casi di studio di efficientamento in vari cicli produttivi.

Il mercato dell’efficienza energetica. Rapporto Cesef 2020

La fotografia del settore di Agici: policy, strategie post-crisi e modelli di finanzimento innovativi (executive summary).

Efficienza energetica: “effetto rimbalzo” peggio del previsto

Diversi studi mettono in evidenza che il “Paradosso di Jevons” può far sballare le strategie per la transizione energetica.

Ecosistema scuola 2021

Le scuole, secondo Legambiente, possono diventare protagoniste della transizione ecologica: bisogna realizzare processi di riqualificazione energetica partecipata degli edifici, con la comunità scolastica che diviene comunità energetica, e inaugurare una generazione di cento scuole sostenibili e innovative costruite secondo i criteri della bioedilizia.

Torna all’indice

FONTI FOSSILI E NUCLEARE

Il rischio di andare a tutto gas

I piani di costruzione di nuove centrali a gas in Italia per una capacità complessiva di 14 GW potrebbero mettere a rischio gli obiettivi climatici del paese, oltre a comportare perdite fino a 11 mld € a causa di stranded asset. La distorsione causata dal capacity market.

Banking on Climate Chaos 2021

Il rapporto prende in considerazione 60 tra le più grandi banche del mondo e documenta un allarmante scollamento tra il consenso scientifico globale sul cambiamento climatico e gli investimenti degli istituiti finanziari.

Greening the Eurosystem Collateral Framework

Lo studio rivela come le regole che riguardano gli asset che le banche private possono fornire come garanzia alla Bce, quando prendono in prestito denaro, finiscano per favorire le multinazionali di gas e petrolio.

Gli effetti del processo di decarbonizzazione del polo energetico di Brindisi

Come il polo energetico di Brindisi dovrà impegnarsi a sostituire l’attuale produzione da fonti fossili con quelle da fonti rinnovabili, recuperando tutte le aree portuali e non, oggi già impegnate allo scopo.

Rifiuti radioattivi ieri, oggi e domani: un problema collettivo

Secondo Legambiente per fermare la rincorsa alla “radioattività in nero”, oltre alla realizzazione del deposito nazionale di rifiuti a media e bassa attività e alla piena applicazione della legge 68/2015 che ha introdotto i delitti ambientali nel codice penale, serve anche l’entrata a regime del Sistema informatico di tracciabilità di tutta la filiera legata all’uso di materiali e-o sorgenti radioattive.

Torna all’indice

CLIMA ED EMISSIONI

Food systems are responsible for a third of global anthropogenic GHG emissions

Nel 2015 le emissioni associate alla produzione e al consumo di cibo sono ammontate a 18 mld di tonnellate di CO2 equivalente, pari al 34% delle emissioni antropogeniche di gas-serra. Un nuovo database che comprende le emissioni di tutta la filiera alimentare.

Calo storico per le emissioni di CO2 nel 2020

I dati della Iea e i rischi di una transizione energetica troppo lenta.

Nevediversa 2021

Temperature in salita, restrizioni legate alla pandemia da Covid-19 e il rischio di un’estinzione del comparto sciistico entro fine secolo sono i principali elementi che preoccupano il comparto del turismo invernale in montagna. Dossier di Legambiente.

Torna all’indice

MOBILITÀ E VEICOLI ELETTRICI

Programma del ministero della Mobilità sostenibile

Le linee programmatiche illustrate dal ministro Enrico Giovannini.

From dirty oil to clean batteries

Una batteria da 60 kWh per un’auto elettrica di medie dimensioni nel 2020 richiede circa 160 kg di materiali e metalli. Il 70% circa sarà riciclato e riutilizzato, mentre un’auto con motore termico spreca molte più risorse. Lo studio T&E.

Vehicles in use Europe

I produttori di autocarri europei stimano che per raggiungere gli obiettivi di CO2 per i camion, entro i prossimi dieci anni, dovranno essere in funzione circa 200.000 autocarri a emissioni zero.

Torna all’indice

ARCHIVIO DOCUMENTI & REPORT