Come funziona la detrazione fiscale di un intervento di riqualificazione su un certo numero di unità immobiliari che ne comporta il frazionamento?

Questa una delle domande a cui l’Enea ha risposto nelle Faq relative all’Ecobonus (allegate in basso), e che su queste pagine abbiamo citato già diverse volte.

Per calcolo dell’importo massimo detraibile, nel caso di immobili frazionati, bisogna considerare il numero delle unità immobiliari presenti prima dell’inizio dei lavori.

La documentazione finale da inviare ad ENEA dovrà invece rispecchiare la situazione catastale post-intervento.

Si dovrà compilare e trasmettere una scheda per ciascuna unità immobiliare, con gli interventi che la riguardano. Per gli interventi che riguardano le parti comuni di un edificio, invece, si compilerà una sola scheda.

Leggi anche: