Scrivi

Biometano, Airliquide si muove in Italia

La società cerca partnership con gli operatori agricoli.

ADV
image_pdfimage_print

Air Liquide sviluppa le sue attività dedicate al settore del biometano, in Italia, lanciando un modello di business “dedicato al settore dell’agricoltura che, in un’ottica di economia circolare, consente la valorizzazione degli scarti agricoli sull’insieme della catena di valore del biometano”.

Lo annuncia la società in una nota stampa della società, annunciando di voler creare “vere e proprie partnership con gli operatori agricoli” al fine di valorizzare gli scarti agricoli e zootecnici, utilizzandoli all’interno degli impianti di produzione del biometano.

Ciò consentirà – si spiega – da un lato agli operatori agricoli di valorizzare i reflui derivanti dalle loro attività, e dall’altro di ottenere, in seguito a processi tecnologici di purificazione e trasformazione del biogas, biometano destinato al settore dei trasporti.

Air Liquide lavora attivamente nel settore del biometano e ha sviluppato tecnologie proprietarie, come la sua tecnologia a membrane per la purificazione o ancora la sua tecnologia per la liquefazione.

I suoi team dispongono di una competenza sull’intera catena del valore del biometano, dalla sua produzione alla sua distribuzione, fino alle stazioni di rifornimento del biometano per i trasporti.

“La creazione di partnership con gli operatori agricoli presenti sul territorio illustra la nostra volontà di contribuire allo sviluppo delle energie rinnovabili poggiando su un approccio di economia circolare e intervenendo su tutta la catena del valore per contribuire a rispondere alle nuove sfide energetiche e ambientali della nostra società”, ha dichiarato Gabriel Marin, responsabile dell’attività Biometano in Italia.

Il Gruppo oggi ha 15 unità produttive di biometano, con una capacità complessiva di oltre 1 TWh all’anno, e circa 70 stazioni di rifornimento Bio-NGV (Bio Gas Naturale per Veicoli) in Europa.

Air Liquide sviluppa inoltre stazioni di servizio multienergy in grado di distribuire diverse tipologie di gas dedicate al trasporto di merci su strada:

  • CNG (Gas Naturale Compresso), destinato a flotte di veicoli leggeri, automobili, semirimorchi, furgoni e autobus;
  • LNG (Gas Naturale Liquefatto), destinato alla logistica pesante, semirimorchi e pullman turistici;
  • azoto liquido, dedicato ai camion dotati di unità di refrigerazione criogenica per il trasporto refrigerato degli alimenti.

Il biometano prodotto dal Gruppo viene inoltre utilizzato per la produzione di idrogeno decarbonizzato per consentire il rifornimento di veicoli singoli e flotte aziendali.

ADV
×