Aree idonee, Sardegna e Mase si avvicinano

CATEGORIE:

Il confronto tra Todde e Pichetto Fratin a Roma. Il 22 maggio le Regioni discutono una bozza da presentare al dicastero. Possibile tavolo su gas e carbone nell’Isola.

ADV
image_pdfimage_print

Sono dichiarazioni all’insegna della “proficua collaborazione” istituzionale quelle rilasciate dalla presidente della Sardegna, Alessandra Todde, al termine dell’incontro avuto questa mattina (21 maggio) con il ministro Gilberto Pichetto Fratin.

Al centro del dialogo, in primis, il tema delle aree idonee su cui si registrano “posizioni più vicine” tra le parti. Su questo punto, però, l’attenzione è già puntata a domani mattina quando i rappresentanti delle Regioni si riuniranno in videoconferenza per elaborare una proposta comune da presentare al Mase.

La presidente dell’Isola ha poi illustrato a Pichetto Fratin le ragioni del disegno di legge regionale sulla moratoria Fer, sulle quali ha registrato “comprensione” da parte del ministro.

Il disegno di legge è attualmente al vaglio della commissione Attività produttive in Consiglio regionale che però non ha ancora calendarizzato l’atto.

Infine, la metanizzazione dell’Isola e la chiusura delle centrali a carbone, sui cui Pichetto Fratin si è detto disponibile a convocare un tavolo con tutti gli stakeholder interessati.

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti