Sul breve termine, continuare con l’esenzione dagli oneri e riaprire la possibilità di fare SDC alimentati a rinnovabili o cogenerazione ad alto rendimento.

Sul medio periodo, attuare le nuove configurazioni per l’autoconsumo collettivo proposte dalla Commissione europea, considerando anche la possibilità di rendere espliciti gli incentivi ora impliciti, in modo da favorire gli impianti più puliti.

La nuova SEN presentata nella sua versione definitiva venerdì 10 novembre, è chiara sull’autoconsumo: è “un tema centrale nel disegno del nuovo sistema elettrico” e dovrà diventare “via preferenziale” per sostenere le rinnovabili di piccola taglia.

Come anticipato, sono due …

Questo contenuto è riservato agli Abbonati a QualEnergia.it PRO
Seleziona una delle due seguenti opzioni:
Già abbonato a QualEnergia.it PRO?
Accedi subito a questo contenuto.
QualEnergia PRO