Sono 23 i Comuni liguri che hanno partecipato al bando da oltre 400mila euro per l’assegnazione di contributi da parte della Regione per l’installazione di pannelli solari fotovoltaici.

I contributi potranno variare dai circa 3mila ai 20 mila euro, a seconda della potenza dell’impianto installato. Il totale degli investimenti che potranno essere attivati dai Comuni con il contributo della Regione Liguria, ammonta a oltre 600mila euro per un totale di potenza di più di 400 kW installati.

I pannelli sono stati messi a disposizione a titolo gratuito dall’Agenzia delle dogane che li aveva precedentemente sequestrati nel porto di Genova.

I Comuni che ne hanno fatto richiesta sono: Arenzano, Campo Ligure, Carasco, Cervo, Chiavari, Cogorno, Dolcedo, Fascia, Lavagna, Lumarzo, Masone, Mele, Mezzanego, Mioglia, Ne, Propata, Rossiglione, Santo Stefano d’Aveto, Sassello, Tiglieto, Varazze, Vallecrosia e Zoagli.

“Con questo bando – spiega l’assessore della Regione Liguria allo Sviluppo economico e all’Energia Edoardo Rixi – vogliamo supportare quei Comuni che hanno ottenuto dall’Agenzia delle dogane quantitativi di pannelli frutto di sequestri nel porto di Genova. Sono materiali funzionanti che però, visto l’ingente costo per l’installazione, insostenibile per le casse di molti piccoli Comuni del nostro entroterra, stavano rischiando di diventare inutilizzabili. Con questa misura vogliamo pertanto incentivare l’utilizzo di energia da fonti rinnovabili nei Comuni delle nostre vallate e renderli così sempre più al passo coi tempi e quindi più attrattivi per nuove imprese e nuovi insediamenti. Inoltre questi interventi daranno una spinta anche all’indotto dell’artigianato e dell’edilizia green degli installatori”.