Tutte le ipotesi di riforma delle tariffe elettriche degli utenti non domestici messe sul tavolo dall’Autorità per l’Energia sarebbero peggiorative per i business plan degli investimenti in fotovoltaico, cogenerazione o altre tecnologie per capaci di ridurre i prelievi di elettricità, ma l’entità dell’impatto varia moltissimo da una proposta all’altra.

Nelle alternative meno dannose per l’autoconsumo, gli economics resterebbero sostenibili per il fotovoltaico, mentre se venissero adottate quelle più radicali …

Questo contenuto è riservato agli Abbonati a QualEnergia.it PRO
Seleziona una delle due seguenti opzioni:
Già abbonato a QualEnergia.it PRO?
Accedi subito a questo contenuto.
QualEnergia PRO